DOMANDA DI INCLUSIONE NELL’ALBO DEGLI SCRUTATORI DI SEGGIO ELETTORALE

L’Albo degli scrutatori di seggio è un elenco di persone idonee a svolgere questo incarico in occasione di consultazione elettorale.

Iscrizione:

la domanda per l’iscrizione nell’Albo, in carta semplice, deve essere presentata dal 15 ottobre al 30 novembre di qualsiasi anno (scarica il modulo presente negli allegati).

Requisiti:

  • iscrizione nelle liste elettorali del Comune
  • adempimento degli obblighi scolastici.

Non possono ricoprire l’incarico:

  • dipendenti del Ministero dell’Interno, delle Poste e Telecomunicazioni e dei Trasporti
  • appartenenti in servizio alle Forze armate
  • medici provinciali, ufficiali sanitari e medici condotti
  • segretari comunali e i dipendenti dei Comuni addetti o comandati a prestare servizio in Uffici elettorali comunali
  • candidati alle elezioni per cui si svolge la votazione.

Domanda da inoltrare:

  •  direttamente all’ Ufficio Anagrafe;
  •  via mail protocollo@comune.luvinate.va.it o a mezzo posta allegando fotocopia di documento di riconoscimento;

NOTA L’iscrizione è necessaria solo per chi non risulta già inserito nell’Albo.

Cancellazione

Per gli iscritti nell’Albo è possibile richiedere la cancellazione, in qualunque periodo dell’anno, con le stesse modalità di presentazione domanda di iscrizione;

Domanda inserimento albo

Domanda di inclusione nell’Albo dei Presidenti di Seggio Elettorale

Durante il mese di ottobre è possibile presentare o inviare la richiesta di inclusione nell’Albo delle persone idonee ad essere nominate Presidente di Seggio Elettorale;

Il Presidente di Seggio è colui che sovrintende alle operazioni elettorali del seggio al quale è assegnato. L’iscrizione all’Albo è condizione necessaria per essere designati in qualità di Presidenti in occasione delle consultazioni popolari.

Per essere inseriti nell’Albo dei Presidenti di Seggio elettorale occorre possedere i seguenti requisiti:

  • essere iscritti nelle liste elettorali di questo Comune;
  • essere in possesso del titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria di secondo grado;

Sono esclusi dalla funzione di Presidente di Seggio:

  1. coloro che, alla data delle elezioni, hanno superato il settantesimo anno di età;
  2. i dipendenti dei Ministeri degli Interni, delle Poste e delle Telecomunicazioni e dei Trasporti;
  3. gli appartenenti alle Forze Armate in servizio;
  4. i medici provinciali, gli ufficiali sanitari e i medici condotti;
  5. i segretari comunali ed i dipendenti del Comune addetti o comandati a prestare servizio presso gli Uffici elettorali comunali;
  6. i candidati alle elezioni per le quali si svolge la votazione.

Il Presidente della Corte d’Appello, nel mese di gennaio di ogni anno dispone la cancellazione dall’Albo di coloro che hanno perso i requisiti stabiliti dalla legge e che, chiamati a svolgere le funzioni di Presidente di seggio elettorale, non le abbiano svolte senza giustificato motivo. I nominativi di coloro che sono stati cancellati dall’Albo sono comunicati dal Presidente della Corte d’Appello al Sindaco del Comune che, entro il mese di febbraio, propone altri nominativi in sostituzione di quello cancellati.

L’iscrizione all’Albo è permanente e si decade solo al compimento del settantesimo anno di età o al decadere dei requisiti.

L’ufficio elettorale provvede a registrare ogni variazione riguardante i dati anagrafici dei cittadini iscritti all’Albo.

In occasione di ogni consultazione elettorale, la Corte d’Appello di Milano provvede alla nomina dei Presidenti di seggio fra coloro che sono iscritti all’Albo.

La domanda va presentata entro il 31 ottobre 2022:

– compilando l’apposito modulo da inoltrare, unitamente a fotocopia del documento di identità, con una delle seguenti modalità:

  • inviata all’indirizzo PEC: protocollo@pec.comune.luvinate.va.it;
  • presentata direttamente presso gli Uffici Comunali;

Domanda inserimento Albo Presidenti di Seggio

TAGLIO PIANTE IN PROSSIMITA’ DELLE LINEE ELETTRICHE DI ALTA TENSIONE

Nel periodo dal 19/09/2022 al 31/05/2023 verrà effettuata la manutenzione delle fasce di rispetto degli elettrodotti ad alta tensione e dei relativi sentieri di accesso come previsto da D.M. n. 449 del 21/03/1988.

Per motivi di sicurezza si ricorda di non procedere in via autonoma al taglio della vegetazione in prossimità degli elettrodotti che sono da considerarsi sempre in tensione.

La società di riferimento si rende disponibile a definire, con i proprietari che ne avessero necessità, le modalità operative del proprio intervento ed a consentire ai proprietari dei fondi l’eventuale raccolta della legna tagliata.

ELEZIONI POLITICHE 2022

Il Presidente della Repubblica con il decreto n. 26 del 21 luglio u.s., pubblicato nella G.U. n. 69, ha proceduto allo scioglimento del Senato della Repubblica e della Camera del Senato.

Nella medesima Gazzetta Ufficiale è pubblicato inoltre il decreto n. 27 del 21 luglio u.s. di convocazione dei comizi elettorali per il giorno domenica 25 settembre 2022.

RILASCIO TESSERE ELETTORALI

Si invitano gli elettori a voler verificare per tempo il possesso della tessera elettorale, al fine di richiedere al più presto, ove necessario, il rilascio del duplicato, evitando di concentrare tali richieste negli stessi giorni delle votazioni.

Si rammenta agli elettori che se la tessera elettorale non risulta più utilizzabile in seguito all’esaurimento degli spazi ivi contenuti per la certificazione dell’esercizio del diritto di voto,  l’Ufficio Elettorale procede al rinnovo della predetta tessera esclusivamente su domanda degli interessati (art.4, comma 5, del D.P.R n.299/2000), previa esibizione della vecchia tessera completata.

Il rilascio della nuova tessera non ha costi, previa restituzione della vecchia tessera elettorale (ove in possesso) e di un documento di identità valido.

Per eventuali informazioni: Tel. 0332824080 email: demografico@comune.luvinate.va.it

VOTO DEGLI ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO O TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO

Gli elettori residenti all’estero ed iscritti  all’AIRE di un qualsiasi Comune italiano  che intendono votare in Italia e gli elettori che sono invece temporaneamente all’estero per motivi di studio o lavoro o altro che intendono votare all’estero devono rendere un’apposita dichiarazione ovvero optare secondo le  modalità e nei termini  che si riportano.

  1. ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO ED ISCRITTI ALL’AIRE

Per le Elezioni Politiche del 25 settembre 2022, i cittadini italiani residenti all’estero votano per corrispondenza, ai sensi della legge 27 dicembre 2001, n. 459 e del relativo regolamento di attuazione approvato con D.P.R. 2 aprile 2003, n. 104.

La predetta normativa, nel prevedere la suddetta modalità di voto per corrispondenza per tali elettori (i cui nominativi vengono inseriti d’ufficio nell’elenco degli aventi diritto al voto residenti all’estero),  comunque salva la possibilità di votare in Italia, previa apposita e tempestiva opzione, da esercitare in occasione di ogni consultazione e valida limitatamente ad essa.

In particolare, il diritto di optare per il voto in Italia, ai sensi degli art. 1, comma 3 e 4 della legge n. 459/2001 nonché dell’art. 4 del D.P.R. n. 104/2003, deve essere esercitato entro il decimo giorno successivo all’indizione delle Elezioni Politiche (intendendo riferito tale termine alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto di indizione) e cioè entro il prossimo 31 luglio 2022, preferibilmente utilizzando il modello allegato alla presente circolare.

L’opzione dovrà pervenire ENTRO E NON OLTRE il termine sopraindicato all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza dell’elettore e potrà essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.

Qualora l’opzione venga inviata per posta, l’elettore ha l’onere di accertarne la ricezione, da parte dell’Ufficio consolare, entro il termine prescritto.

  1. ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO (MINIMO TRE MESI)

L’art. 4-bis, comma 2, della legge n. 459/01, modificato da ultimo dall’articolo 6, comma 2, lett. a), della legge 3 novembre 2017, n. 165, prevede che l’opzione di volo per corrispondenza degli elettori temporaneamente all’estero pervenga direttamente al comune d’iscrizione nelle liste elettorali entro il trentaduesimo giorno antecedente la data di votazione e, quindi, entro e non oltre il 24 agosto p.v., in tempo utile per l’immediata comunicazione al Ministero dell’interno.

L’opzione potrà pervenire al comune per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, e potrà essere recapitata a mano anche da persona diversa dall’interessato.

Per quanto attiene ai contenuti e alle modalità di inoltro, la dichiarazione di opzione, redatta su carta libera e necessariamente corredata di copia di un documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale ed una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti di cui al comma 1 del citato art.4-bis, resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 ed in particolare:

  • temporaneamente residenti all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche;
  • personale di cui ai commi 5 e 6 dell’art. 4-bis della citata legge n. 459/01 (forze dell’ordine, forze armate e dipendenti di ruolo dello Stato, tutti in servizio all’estero);
  • familiari conviventi degli elettori di cui sopra.

Peraltro, con riferimento al presupposto temporale della presenza dell’elettore all’estero per un periodo minimo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione, si ritiene che la relativa domanda debba ritenersi validamente prodotta ove si dichiari espressamente tale circostanza, ed anche se l’interessato non si trovi all’estero al momento della domanda stessa, purché il periodo previsto e dichiarato di temporanea residenza comprenda la data stabilita per la votazione.

Ciò, al fine di tutelare il diritto di elettorato attivo, garantendo comunque la corretta organizzazione e la regolarità del procedimento elettorale.

Al fine di permetterne la necessaria diffusione a vista con ogni mezzo ritenuto idoneo (tra cui in ogni caso il sito internet della Prefettura-UTG e quello di ogni comune), viene messo a disposizione l’apposito modello di opzione, che potrebbe essere utilizzato dai suddetti elettori temporaneamente residenti all’estero che intendono ivi esprimere il voto per corrispondenza.

Tale modello (in formato PDF editabile e reperibile sul sito del Ministero) con alcuni campi resi obbligatori – è formulato in modo da poter essere utilizzato da tutti i temporanei all’estero aventi diritto al voto per corrispondenza, ivi compresi gli elettori di cui ai commi 5 e 6 del citato art. 4-bis.

Eventuali opzioni pervenute con un diverso modello sono comunque da considerarsi valide, purché siano conformi a quanto prescritto dal comma 2 del medesimo articolo 4-bis.

domanda-opzione-voto-in-italia_politiche_2022

modulo-temporanei

VOTO A DOMICILIO

Gli aventi diritto al voto a domicilio avranno tempo dal 16 agosto fino al 5 settembre per inoltrare la relativa richiesta.

Hanno diritto a votare dalla propria abitazione:

  1. Gli elettori affetti da gravissime infermità , ‘persone intrasportabili‘, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l’ausilio dei servizi previsti dall’articolo 29 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104
  2. Gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano

La richiesta potrà essere inoltrata a partire dal 16 agosto al 05 settembre (tra il quarantesimo e il ventesimo giorno antecedente la data della votazione) in base alla Legge 7 maggio 2009, n. 46, che subentra alla Legge 27 gennaio 2006, n. 22.

La domanda di ammissione al voto domiciliare deve indicare l’indirizzo dell’abitazione in cui l’elettore dimora, possibilmente un recapito telefonico e deve essere corredata come segue:

  • Documentazione sanitaria attestante l’infermità fisica che specifichi il tipo e grado di patologia e/o di invalidità e la conseguente intrasportabilità
  • Copia di documento di identità valido del richiedente
  • Tessera elettorale del richiedente

L’istanza, dev’essere trasmessa all’Ufficio Elettorale (non oltre il 05 Settembre 2022) secondo le seguenti modalità:

  • posta elettronica certificata: protocollo@pec.comune.luvinate.va.it
  • email: protocollo@comune.luvinate.va.it
  • consegnata a mano all’ufficio protocollo del Comune, negli orari di apertura al pubblico, anche da persona diversa dal dichiarante

Allegati:

Domanda voto a domicilio

voto a domicilio istruzioni

Orari di Apertura Straordinaria dell’ Ufficio Elettorale

Orari di Apertura Straordinaria dell’ Ufficio Elettorale in occasione delle Elezioni Politiche di domenica 25 settembre 2022 per il rilascio dei certificati di iscrizione nelle liste elettorali.

Allegato:

Orario uffici

AVVISO CHIUSURA UFFICI COMUNALI

Si avvisa la cittadinanza che con Decreto del Sindaco n. 5 del 25/07/2022 con oggetto “Autorizzazione chiusura degli uffici comunali”, è stata disposta la chiusura degli uffici comunali durante le ore pomeridiane dal 25/07/2022 al 27/08/2022 e che gli uffici osserveranno il seguente orario, dalle ore 08:00 alle ore 14:00 dal lunedì al venerdì e il sabato dalle ore 08:00 alle ore 12:00.

avviso 2022.Luvinate

ORDINANZA DI LIMITAZIONE DEI CONSUMI DI ACQUA POTABILE

IL SINDACO, alla luce del grave periodo di siccità che stiamo attraversando, vista la richiesta pervenuta dal gestore LeReti SPA e l’Ordinanza del Presidente della Regione Lombardia n. 917 del 24/06/2022, ha emesso un’ordinanza di limitazione dei consumi di acqua potabile ai soli usi strettamente domestici igienico-sanitari, antincendio e produttivi con TEMPORANEO DIVIETO di:

  • Riempimento di piscine private;
  • Innaffiamento giardini;
  • Lavaggio di autovetture private;
  • Riempimento di vasche di accumulo non strettamente legate a fini produttivi;
  • Esercitazioni antincendio e prove di impianti antincendio con utilizzo di acqua potabile;

Si conferma che Lereti s.p.a., in ragione di quanto sopra riportato, ha provveduto a:

  • attivare da alcune settimane uno scrupoloso monitoraggio dei livelli delle falde e della disponibilità idrica dei pozzi e delle sorgenti;
  • attuare manovre idrauliche tese al bilanciamento della distribuzione e dello sfruttamento delle fonti;
  • verificare ed attivare se necessario la funzionalità dei collegamenti idrici intercomunali finalizzati al mutuo soccorso;
  • attivare la struttura incaricata della gestione di cisterne trasportabili e di autobotti da utilizzare in caso di disservizio;
  • attivare la struttura dedicata alla preparazione di contenitori di plastica di acqua potabile per le utenze sensibili

Si ringrazia per l’attenzione e la collaborazione.

Ordinanza n. 16-2022 Comune di Luvinate